Rosalia Messina è nata a Palermo nel 1955. Vive in giro per l’Italia: gli affetti e il lavoro la portano dalla Sicilia a Napoli, da Milano a Bologna. Laureata in Giurisprudenza, lavora in magistratura.
Ha esordito nella narrativa nel 2010 con la raccolta di racconti Prima dell’alba e subito dopo, Giulio Perrone Editore, vincitore del premio “Città di Mesagne”. In seguito ha pubblicato i romanzi: Marmellata d’arance (2013), vincitore del premio “Metauros”; Più avanti di qualche passo (2013), vincitore del premio “Angelo Musco” e del premio “Città di Reggio Emilia”; Gli anni d’argento (2014); Morivamo di freddo (2016). Il suo ultimo romanzo è Uno spazio minimo, uscito per Melville edizioni nel 2017 e definito dalla critica «un romanzo unico e straordinario, scritto da un abile sarto letterario».
Ha pubblicato, inoltre, la silloge di poesie I sussurri del cuore (2013), il libro per bambini Favole a colori (2015) e due testi teatrali: la versione teatrale del romanzo Marmellata d’arance, realizzata nel 2016 insieme alla sorella Anna, che ha vinto il premio “L’Artigogolo” nella sezione “Drammaturghi esordienti”, e Orfeo. Andata e ritorno dal mondo delle ombre, uscito nel 2018 e segnalato al premio “Antonio Borgese” e al premio “Teatro Aurelio”.

Pubblicazioni:
Prima dell’alba e subito, Perrone, 2010
I sussurri del cuore, Aletti, 2013;
Marmellata d’arance, Arianna, 2013
Più avanti di qualche passo, Città del Sole, 2013
Favole a colori, Algra, 2015
Gli anni d’argento, Algra, 2015
Morivamo di freddo, Durango, 2016
Uno spazio minimo, Melville, 2017
Marmellata d’arance (monologo teatrale), Chipiuneart, 2018
Orfeo. Andata e ritorno dal mondo delle ombre, Il Convivio, 2018